Corso gratuito tecnico pratico di carpenteria del legno

Giovedì 7 febbraio, ore 14.30 – Sala Convegni, padiglione 12
A cura di Almerico Ribera

 

Il settore della carpenteria di legno vive un momento molto delicato a causa dell’assenza di una norma di esecuzione in cantiere per le costruzioni, che influisce negativamente sulla durabilità degli edifici di legno. Coloro che costruivano tetti, oggi costruiscono case, ovviamente non è la medesima cosa.
Inoltre il settore cammina velocemente verso l’alto, vale a dire verso la costruzione di edifici in altezza e siamo tutti consapevoli che non esistono in Italia corsi di formazione sulla progettazione corretta dell’aggancio a terra di edifici di otto/dieci piani, che devono resistere all’azione del vento e quindi anche alle sollecitazioni di torsione.

Il corso pratico di carpenteria del legno si sviluppa sugli errori da non commettere in fase di costruzione della platea di fondazione di cemento armato, di fissaggio delle pareti alla fondazione stessa, sugli errori di isolamento del separatore fra cordolo di cemento e parete di legno.

Avranno spazio anche i trattamenti con le nanotecnologie del separatore di legno fra cemento armato e pareti dell’edificio.

Programma:

  • I materiali da costruzione degli edifici di legno sono essenzialmente tre e sono incompatibili fra loro: cemento armato – acciaio – legno
  • Imparare dagli errori progettuali dei grandi progettisti
  • La resistenza meccanica del legno massiccio e del legno ingegnerizzato da cosa è influenzata?
  • La funzione degli anelli annuali di accrescimento e la preservazione
  • Le nanotecnologie per la protezione del separatore di legno
  • Proiezione di filmati
  • Esperimento su cordolo di legno in sala
  • Le opere murarie: la platea calda e la platea fredda
  • Come si calcolano la dimensione del cordolo di rialzo di cemento armato e il separatore fra cordolo e parete in funzione e delle spinte torsionali e quale materiale impiegare?
  • Costruire secondo la regola delle 4D. I punti deboli della costruzione: il tetto, i serramenti, i cappotti
  • Collegamenti di acciaio fra i pannelli e l’effetto del sisma sulla costruzione a struttura di legno e di cemento armato: le differenze
  • Costruire il più possibile in stabilimento per evitare le intemperie, nemico numero 1 del legno. L’esempio di Expo 2015
  • Dibattito

L’iscrizione è obbligatoria

Clicca qui per scaricare il modulo d’iscrizione

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Smart building for smart people

Sabato 9 febbraio, ore 10.00 – Sala Workshop, padiglione 12
A cura di Certimac

 

SMART BUILDING FOR SMART PEOPLE

EDIFICI EFFICIENTI, SOSTENIBILI, CONNESSI.

La sostenibilità ambientale, economica e sociale richiede modelli innovativi per la gestione integrata di persone, processi e tecnologie.

Il workshop vede la presenza di esperti e specialisti per mettere a confronto e a fattore comune casi di eccellenza, buone pratiche e scenari di sviluppo relativi ai nuovi modelli di progettazione, realizzazione, monitoraggio e finanziamento di edifici efficienti, sostenibili e connessi.

 

10:00 | PROGETTARE L’EFFICIENZA

Sviluppo di materiali e soluzioni sostenibili e smart per l’efficienza energetica degli edifici.

Casi di studio e scenari di innovazione.

Relatore: Ing. L. Laghi – CertiMaC

10:30 | CERTIFICARE L’EFFICIENZA

Materiali e normativa: la Marcatura CE dei prodotti da costruzione. Nuove norme e obblighi per professionisti e imprese.

Relatore: Ing. L. Laghi – CertiMaC

11:00 | MISURARE L’EFFICIENZA

Strumenti e tecniche di auditing e monitoraggio in continuità per l’efficienza energetica e il comfort abitativo negli edifici.

Il progetto europeo “Energy@School”

Relatore: Dott. R. Borgini – Smart Domotics

11:30 | FINANZIARE L’EFFICIENZA

Strumenti di finanza innovativa a servizio della riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.

Relatore: Ing. A. Ceoletta – Harley & Dikkinson

 

Iscrizioni

eventi@certimac.it

Clicca qui per vedere la locandina dell’evento

 

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Rinnovabili ed efficienza energetica del sistema edificio-impianto: applicazioni, incentivi e buone pratiche

Sabato 9 febbraio, ore 10.00 – 12.30 – Arena 12, padiglione 12
A cura di AIEL

 

Il seminario intende fornire informazioni tecnico-pratiche sul corretto approccio alla riqualificazione degli edifici con criteri di bioedilizia e soluzioni impiantistiche basate sull’uso delle rinnovabili in forma integrata nel sistema edificio-impianto, con particolare riferimento al solare termico e alle tecnologie “cleantech” a biomasse.
Sarà presentato il progetto Feltre Rinnova del Comune di Feltre che rappresenta un concreto esempio di come i comuni possono favorire e promuovere l’implementazione di interventi di efficienza energetica e l’uso delle rinnovabili nel settore residenziale pubblico e privato a scala comunale.

Bioedilizia ed efficienza energetica degli edifici: linee guida, applicazioni pratiche e quadro degli incentivi
Francesco Marinelli, Ecoaction

Solare termico: applicazioni dalla scala domestica alle reti di teleriscaldamento e valutazioni tecnico-economiche
Chiara Lazzari, Ambiente Italia
Marco Panelli, Facoltà degli Studi di Brescia

Efficienza energetica, rinnovabili e miglioramento della qualità dell’aria a scala comunale
Valter Bonan, Assessore all’Ambiente del Comune di Feltre
Mauro Moretto, Sportello Energia del Comune di Feltre

Impianti tecnologici “cleantech” a biomasse: requisiti delle tecnologie compatibili con il processo di miglioramento della qualità dell’aria
Valter Francescato, AIEL

Le migliori innovazioni “cleantech” si presentano a Legno&Edilizia

Clicca qui per scaricare il programma

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Digitalizzazione ed automazione per l’edilizia sostenibile: dalla progettazione alla gestione dell’edificio

Venerdì 8 febbraio, ore 9.30 – Arena 12, padiglione 12
A cura del Coordinamento Free

 

La trasformazione dell’ambiente costruito verso livelli di sostenibilità maggiore, necessità di un cambio dell’approccio progettuale e gestionale degli edifici, e delle città, che non può prescindere da una spinta digitalizzazione del sistema.
Il seminario ha lo scopo di evidenziare i diversi ambiti nei quali l’automazione e l’informazione interviene nel processo edilizio: dalla progettazione, alla gestione del cantiere, dalla conduzione alla manutenzione, e come sia indispensabile per raggiungere gli obiettivi di efficienza, confort e di ottimizzazione delle risorse.

Programma:

Moderatore
Francesco Ferrante, Vice Presidente Kyoto Club

Saluti e introduzione
Marco Caffi, Green Building Council Italia
Mauro Roglieri, Chapter Veneto-Friuli Venezia Giulia, GBC Italia

Il ruolo della digitalizzazione negli scenari climatici
Gianni Silvestrini, Presidente Kyoto Club

Il BIM quale strumento per una efficiente progettazione e gestione degli impianti degli edifici
Andrea Meneghelli, Lombardini 22

Strumenti innovativi per la digitalizzazione diffusa nel processo edilizio
Andrea Costa, R2M Solution

Sistemi intelligenti per l’efficienza energetica e il confort abitativo nell’edificio
Alessio Vannuzzi, Associazione Konnex Italia

Smart Building and Green Building
Fabio Viero, Manens-Tifs

Per info: eventi@gbcitalia.org

Clicca qui per scaricare il programma

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Efficienza energetica in edilizia: verso un testo unico

SEMINARIO

EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA: verso un testo unico

Verona, 7 febbraio, ore 15-18 – Arena 12, padiglione 12

 

Saluti

GSE, Presidente

Introduzione

Livio de Santoli, Sapienza Università di Roma, Coordinatore GdL Efficienza Energetica ARERA

Relazioni programmate

  1. Dario Di Santo, Direttore FIRE
  2. CNI, Consiglio Nazionale Ingegneri
  3. AiCARR, presidente
  4. Angelo Carlini, Presidente ASSISTAL
  5. Mauro Roglieri, Segretario Chapter Veneto Friuli Venezia Giulia di Green Building Council Italia
  6. Luca Gobbetti, Area tecnica progettisti Finstral
  7. Gianni Girotto, Presidente Commissione Industria Senato

Conclusioni

Francesco Ferrante, Vicepresidente FREE

 

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Corso gratuito tecnico pratico di carpenteria del legno

Giovedì 7 febbraio 2019, ore 14.30
A cura di Almerico Ribera

 

Il settore della carpenteria di legno vive un momento molto delicato a causa dell’assenza di una norma di esecuzione in cantiere per le costruzioni, che influisce negativamente sulla durabilità degli edifici di legno. Coloro che costruivano tetti, oggi costruiscono case, ovviamente non è la medesima cosa.
Inoltre il settore cammina velocemente verso l’alto, vale a dire verso la costruzione di edifici in altezza e siamo tutti consapevoli che non esistono in Italia corsi di formazione sulla progettazione corretta dell’aggancio a terra di edifici di otto/dieci piani, che devono resistere all’azione del vento e quindi anche alle sollecitazioni di torsione.

Il corso pratico di carpenteria del legno si sviluppa sugli errori da non commettere in fase di costruzione della platea di fondazione di cemento armato, di fissaggio delle pareti alla fondazione stessa, sugli errori di isolamento del separatore fra cordolo di cemento e parete di legno.

Avranno spazio anche i trattamenti con le nanotecnologie del separatore di legno fra cemento armato e pareti dell’edificio.

Programma:

  • I materiali da costruzione degli edifici di legno sono essenzialmente tre e sono incompatibili fra loro: cemento armato – acciaio – legno
  • Imparare dagli errori progettuali dei grandi progettisti
  • La resistenza meccanica del legno massiccio e del legno ingegnerizzato da cosa è influenzata?
  • La funzione degli anelli annuali di accrescimento e la preservazione
  • Le nanotecnologie per la protezione del separatore di legno
  • Proiezione di filmati
  • Esperimento su cordolo di legno in sala
  • Le opere murarie: la platea calda e la platea fredda
  • Come si calcolano la dimensione del cordolo di rialzo di cemento armato e il separatore fra cordolo e parete in funzione e delle spinte torsionali e quale materiale impiegare?
  • Costruire secondo la regola delle 4D. I punti deboli della costruzione: il tetto, i serramenti, i cappotti
  • Collegamenti di acciaio fra i pannelli e l’effetto del sisma sulla costruzione a struttura di legno e di cemento armato: le differenze
  • Costruire il più possibile in stabilimento per evitare le intemperie, nemico numero 1 del legno. L’esempio di Expo 2015
  • Dibattito

L’iscrizione è obbligatoria

L’innovazione del fotovoltaico in edilizia con le nuove direttive EU sulle rinnovabili

A cura di Italia Solare

 

Il Fotovoltaico: una tecnologia conveniente

Il fotovoltaico è oramai riconosciuto come la tecnologia per la generazione di energia elettrica più conveniente. E’ un fatto che i prezzi diminuiscano così velocemente da battere un record in negativo anno dopo anno, lo dimostrano le comparazioni dei prezzi a parità di potere di acquisto effettuate in varie parti del mondo nel 2017. Inoltre l’importanza e il ruolo di questa fonte rinnovabile nell’efficientamento energetico degli edifici non può più essere messa in discussione.

Le conseguenze della direttiva 2018/844/EU

Ma la nuova direttiva 2018/844/EU, e altre in dirittura d’arrivo, porteranno nuovi e importanti impieghi per il fotovoltaico che assumerà un ruolo ancor più importante. La direttiva ha lo scopo di implementare l’efficienza energetica degli edifici attraverso:

  • la promozione di ristrutturazioni che migliorino le performance energetiche dal punto di vista economico
  • l’introduzione di un indice di “intelligenza energetica” per gli edifici in grado di adattare i consumi energetici ai reali bisogni degli inquilini
  • la semplificazione delle norme sulle ispezioni degli impianti di riscaldamento e condizionamento
  • la promozione della mobilità elettrica

Il Roadshow di Italia Solare

Per sensibilizzare ed informare tutti gli addetti ai lavori, torna anche per il 2019 la 4° edizione del roadshow di ITALIA SOLARE.  Il calendario degli appuntamenti si svolgerà secondo il format già testato negli anni precedenti e toccherà le principali città della penisola. La prima tappa prevista sarà proprio a Verona, all’interno di ECOHOUSE con un convegno dal titolo: “L’innovazione del fotovoltaico in edilizia con le nuove direttive EU sulle rinnovabili”.

Le tematiche che il roadshow approfondirà saranno:

Regole di mercato e normative

  • Clean Energy Package
  • Strategia Energetica Nazionale
  • Incentivi e Aste
  • Indipendenza energetica delle Isole Minori
  • Consigli alle amministrazioni locali per implementare programmi di supporto per il FV

Nuovi modelli di business

  • Aggregatori, Sistemi di Distribuzione Chiusi (SDC) e Reti Elettriche Locali
  • Contratti di lungo termine per la vendita dell’energia (PPA)
  • Comunità energetiche / Energy Citizens
  • Investimenti cooperativi e innovativi
  • Fotovoltaico sempre più conveniente: nuovi modelli contrattuali e aiuti fiscali

Soluzioni tecnologiche

  • Digitalizzazione delle reti
  • Revamping e repowering
  • Efficientamento degli impianti FV
  • O&M, gestione amministrativa, procedure autorizzative e gestione rapporti col GSE
  • Massimizzazione dell’autoconsumo e integrazione con altre tecnologie

I convegni sono dedicati a progettisti e professionisti del settore dell’edilizia. Per l’aggiornamento sulle date e tappe del roadshow, e per iscriversi ai convegni è possibile collegarsi al sito Italia Solare.

In 18.000 per Legno&Edilizia alla Fiera di Verona

Con 18.000 visitatori si è chiusa oggi a Veronafiere la 9^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno nelle costruzioni pubbliche e private, che dal 19 al 22 febbraio su 11.000 mq ha riunito le innovazioni di prodotto di 150 aziende provenienti da 11 Paesi presentando l’intera gamma merceologica per l’edilizia che impiega il legno.

“Un comparto in crescita nonostante la crisi che da anni attanaglia l’edilizia- spiega Ado Rebuli presidente della società Piemmeti SpA organizzatrice di questa biennale fin dalla prima edizione del 2001– come testimonia la previsione che i volumi residenziali in legno passino quest’anno dal 6% del 2010 al 15% rispetto al mercato abitativo nuovo”.

“Il successo di pubblico in Fiera testimonia l’interesse per questo materiale che consente ottime performances in fatto di risparmio energetico, comfort e salubrità abitative, protezione da terremoti e incendi, tutela ambientale – precisa Raul Barbieri direttore Piemmeti SpA che ha raccolto i positivi commenti degli espositori.

 

La mostra, corredata da quattro giornate convegnistiche, laboratori e seminari frequentati sia da operatori professionali sia da consumatori e organizzati in collaborazione col partner tecnico ARCA- Casalegno Srl- Trentino Sviluppo, ha visto la partecipazione di enti e associazioni: Associazione PEFC Italia, Centro Consorzi, CNR- Ivalsa (Istituto di Valorizzazione del Legno e delle Specie Arboree), Green Building Council Italia, Holzforschung Austria, Scuola Edile- Carpenteria del legno dell’ENAIP Tione, Università di Trento (Dipartimento Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica), Veneto Agricoltura, Confartigianato Vicenza, ARCA – Trentino Sviluppo SpA, Consorzio Progetto Legno Veneto, Abicert ente di certificazione, Associazione Pefc Italia, Distretto del Porfido e delle pietre Trentine, Habitech- Distretto Tecnologico Trentino, Istituto Lazzari Zenari, Scuola del legno di Sedico.

Tra i molti incontri di aggiornamento si è anche tenuto il primo convegno nazionale Edilizia pubblica e privata di legno che ha visto la presenza di 430 iscritti.

Un ampio spazio ha accolto trenta espositori della provincia di Trento e le presenze di Progetto Legno Veneto.

Fra gli eventi, esposizione e premiazione del concorso La capanna sull’albero che ha premiato al primo posto il progetto di Marco Ciccone studente di Architettura di Treviso, al secondo Domenico Maiello di Trieste (studente Politecnico di Milano) e al terzo ex aequo gli architetti Cosimo Paolini Andrea Cocchini di Empoli (Fi) e gli studenti Francesco Baldo di Villa Lagarina (Tn) e i veronesi Stefano Brunelli Marco Tomelleri.

In mostra si è anche svolto il corso Come costruire una casa con i tronchi curato dall’Istituto del Legno Lazzari Zenari e si è vista all’opera la Scuola del legno di Sedico.

Molti i visitatori esteri della mostra internazionale, tra i quali si segnalano le delegazioni di operatori di Grecia e Croazia.

Molti i visitatori esteri della mostra internazionale, tra i quali si segnalano le delegazioni di operatori di Grecia, Croazia e Slovenia. Questo reso possibile anche grazie all’evento b2b “Thinkwood” organizzato in collaborazione con il partner tecnico ARCA – Casa legno Srl – Trentino Sviluppo, con il supporto della rete Enterprise Europe Network.

LA CAPANNA SULL’ALBERO: IL CONCORSO DECRETA I SUOI VINCITORI

“La Capanna sull’Albero” è il tema del concorso indetto da Piemmeti, in collaborazione con ARCA e Percorsi-legno, ente di formazione, e che ha per oggetto una capanna sull’albero per il gioco dei bambini.

I criteri tecnici indicati nel bando prevedevano una superficie della pianta della “capanna”, 3mq, così come l’altezza (3m) da terra con legno materiale protagonista, anche se non era escluso l’impiego di altri materiali.

Sono stati esaminati 184 elaborati arrivati in tempo utile dalla Commissione formata dai 5 seguenti membri:

– Maria Giovanna Benacchio
– Raul Barbieri
– Franco Laner
– Bruno Gatta
– Matteo Mores

L’elenco dei 10 vincitori è il seguente:

 

Primo classificato: CICCONE MARCO

Secondo classificato: MAIELLO DOMENICO

Terzo classificato ex-aequo: PAOLINI COSIMO – COCCHINI ANDREA

Terzo classificato ex-aequo: BALDO/BRUNELLI/TOMELLERI

 

Vengono inoltre premiati ex-aequo n. 6 partecipanti:

AMISTANI GUARDA CARLOTTA

BORLENGHI PAOLO/CHIESA VALENTINA

GAGLIANESE RAFFAELE/GIGLIO TOS TIZIANA

ISTITUTO LA ROSA BIANCA CAVALESE

MORO SILVANO

ZANAGLIO ELISA

 

La premiazione avverrà domenica 22 febbraio, ore 12.00 nello Stand del Concorso “La capanna sull’Albero”.

Sarà anche possibile vedere i modelli di alcuni dei progetti presentati.

FAI LA TUA DOMANDA AGLI ESPERTI DEL LEGNO!

ARCA e Piemmeti SpA hanno creato uno spazio dedicato per la raccolta di quesiti da parte di tutti gli interessati a realizzare un edificio in legno.

Clicca qui per porre il tuo quesito agli esperti del legno di Legno&Edilizia.

Le domande pervenute saranno la base per la presentazione del convegno di domenica 22 febbraio (ore 10, Sala Convegni), per poter rispondere in maniera chiara e con esempi pratici. Le risposte saranno fornite da un apposito gruppo di lavoro composto da tecnici esperti del settore e restituite in forma anonima nel corso del seminario in forma di tavola rotonda. Nel corso dello stesso sarà possibile porre ulteriori quesiti.