Articoli

Legno&Edilizia apre a rinnovabili ed edilizia eco sostenibile con EcoHouse

L’11^ biennale internazionale Legno&Edilizia cresce con EcoHouse

Quando il legno parla con edilizia e sostenibilità

L’uragano che a fine ottobre ha lacerato il Bellunese abbattendo migliaia di alberi d’alto fusto, ha portato in primo piano il soggetto foresta e il legno come risorsa. Il Centro Consorzi, la Scuola del legno e il Consorzio artigiano tutela ambiente della provincia di Belluno in questi giorni hanno proposto a livello nazionale un gemellaggio con l’Altopiano di Asiago e con le regioni del Centro Italia colpite dal terremoto. E’ stato presentato un progetto per ricostruire con gli alberi abbattuti le case distrutte dal sisma. Come sottolineano i firmatari del progetto, il piano ha anche l’obiettivo di aumentare le competenze di chi costruisce edifici in legno: tendenza in crescita negli ultimi anni, e non solo nelle regioni alpine, e che avrà spazio non solo nell’ambito di Legno&Edilizia, ma anche di EcoHouse, la rassegna sull’edilizia eco sostenibile che si svolgerà in contemporanea.

Tante ottime ragioni per costruire con il legno

Le case in legno si rivelano sempre più apprezzate. La capacità di isolamento termo- acustico, la risposta alle sollecitazioni telluriche, la sostenibilità della materia viva, le rendono dei campioni di salubrità e comfort. Lo ricordano Ado Rebuli e Raul Barbieri, presidente e direttore di Piemmeti SpA. La società, su questi temi, organizza con cadenza biennale proprio Legno&Edilizia, mostra internazionale specializzata nell’impiego del legno per le costruzioni di edifici e strutture. “All’11^ edizione di Legno&Edilizia prevista alla Fiera di Verona dal 7 al 10 febbraio 2019 – dice Rebuli – sono attesi 30.000 operatori professionali, dal momento che l’evento è l’unico del suo genere in Italia e richiama tanto operatori dell’artigianato e dell’industria quanto progettisti, studi professionali, carpentieri”.

Un’offerta merceologica senza pari

“Una grande attenzione al tema espressa con l’offerta merceologica di 250 espositori su 25.000 mq e con 70 tra incontri, convegni e seminari – prosegue Barbieri – per i quali contiamo sulla collaborazione di AIEL, ANCE, Anfus, ARCA (Provincia di Trento), Coordinamento Free, il professor Franco Laner (massimo esperto del legno lamellare e già ordinario di Tecnologia del legno allo IUAV di Venezia), Istituto di Tecnologia del legno Lazzari – Zenari, Italia Solare, Legambiente, Network Casa Clima, Percorsi Legno, Scuola SFP Enaip di Tione di Trento; e sui patrocini di Coordinamento Free, ENEA, Italia Solare, Kyoto Club, Legambiente. Ma una grande novità la porterà anche l’allestimento di EcoHouse. Il nuovo evento presenterà materiali e tecnologie per la sostenibilità e il risparmio energetico in edilizia”.

Verso un’edilizia non energivora grazie ad EcoHouse

EcoHouse si rivolge a progettisti, imprenditori edili, installatori e a quanti si occupano professionalmente di ristrutturazioni, costruzioni, efficientamento energetico. La manifestazione propone specifiche proposte in materia di edilizia eco sostenibile, energie rinnovabili, comfort ambientale e domotica. Geotermia, solare termico, biomasse sono i vettori che devono condurre le nostre città verso un’edilizia non più energivora, spiega Ado Rebuli; per questo i contenuti espositivi dell’imminente mostra Legno&Edilizia- EcoHouse si accrescono con la presenza di laboratori, dimostrazioni e giornate di approfondimento, precisa Raul Barbieri.

L’ingresso è libero previa registrazione (anche online). Orario continuato 9-18.

Filiera Legno 4.0 – cambiamenti in atto nelle costruzioni in legno

Venerdì 8 febbraio, ore 13.30 – Sala Convegni, padiglione 12
A cura del Prof. Franco Laner. Organizzato da Piemmeti e Percorsi-legno, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Verona e l’Ordine degli Architetti di Verona

Filiera Legno 4.0 – cambiamenti in atto nelle costruzioni in legno

Le finalità dell’incontro

Le due parole chiave filiera legno e 4.0 sintetizzano e caratterizzano i contenuti di questo Convegno coorganizzato dagli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti, con Piemmeti e Percorsi-legno. Dedicato a tutti i professionisti del settore, si terrà presso Veronafiere, nell’ambito di Legno&Edilizia, venerdì 8 febbraio dalle 13.30 alle 18.00.

La filiera del legno

La prima tematica intende sottolineare che le condizioni per progettare e costruire col legno non possono oggi prescindere dal lungo processo che il legno attraversa, dal bosco, taglio, esbosco per passare alla riduzione a segati, di tante tipologie e dimensioni, fino ai vari processi di produzione prima di diventare prodotto o componente da mettere in opera come da progetto e modalità esecutive, che vanno conosciute, assecondate, innovate.

4.0 la rivoluzione di informatica e robotica

L’altra parola chiave, “4.0”, vuole sottolineare, in sintonia con quanto avviene in altri settori industriali e manifatturieri, come anche nel comparto legno da costruzione siano in atto cambiamenti epocali propri dell’introduzione della quarta rivoluzione industriale, governata dall’informatica e dalla robotizzazione, che stanno radicalmente modificando gli scenari produttivi, il mercato, le modalità progettuali e costruttive.

Gli ambienti di lavoro e controllo numerico

In particolare, il sempre più frequente ricorso ad ambienti di lavoro a controllo numerico sta prefigurando forti trasformazioni di molti step della filiera legno a partire proprio dal progetto, cantiere, esiti costruttivi ed architettonici. Questo nuovo cambio di paradigma modifica, superando l’automazione (3.0), non solo le tradizionali tecnologie produttive, bensì prodotti e sistemi, allargando l’interesse a nuove specie legnose, ora ferme alla monocultura dell’abete rosso.
Si profilano dunque nuovi scenari nel comparto del legno, nuove figure professionali e innovative tecnologie di produzione.

Le relazioni saranno tenute da docenti universitari ed esperti dell’Industria 4.0.

Programma del Seminario Filiera Legno 4.0

Ore 13.00 Iscrizioni e registrazione iscritti

Ore 13.30 Saluti Autorità

Coordina i lavori: Prof. Arch. Franco Laner

Modulo 1
Il mutamento degli stili di pensiero nel passaggio dalla terza alla quarta rivoluzione industriale.
Prof. Silvano Tagliagambe, professore emerito di filosofia della scienza

Modulo 2
Quarta rivoluzione industriale: interpretazioni tecniche per il legno.
Prof. Felice Ragazzo, docente Università La Sapienza

Modulo 3
Stato dell’arte della robotizzazione in settori collaterali (ambiente lavoro, controllo produzione)
(Relatore Franco Laner ed esperti industrie cnc)

Modulo 4
Progetto e cnc nel comparto legno e nella filiera
Arch. Franco Laner, professore ordinario di tecnologia dell’architettura all’Iuav di Venezia

Ore 17.30 Dibattito e chiusura lavori

N.B. Il convegno è a titolo gratuito

Clicca qui per scaricare il modulo d’iscrizione

Scarica qui il programma

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Il legno in edilizia e l’edilizia del futuro

Legno&Edilizia e l’edilizia del futuro

Non c’è sofferenza nel segmento dell’edilizia che usa il legno, nonostante le difficoltà che nell’ultimo decennio ha colpito il settore delle costruzioni. Non rappresenta una moda passeggera, ma la risposta salutare, economica ed ecologica all’abitare.

Ne è prova anche la 11^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno nell’edilizia in programma dal 7 al 10 febbraio 2019 alla Fiera di Verona che da sempre richiama l’attenzione degli operatori professionali e del grande pubblico sulle novità sull’utilizzo del legno nell’edilizia, evidenziandone le caratteristiche tecniche e di durabilità, di convenienza economica e soprattutto di sostenibilità e sicurezza.

Edilizia 4.0

“L’espressione chiave “edilizia 4.0” – sottolinea l’architetto Franco Laner, dell’Università IUAV di Venezia, uno dei massimi esperti sull’impiego del legno in edilizia che collabora con Legno&Edilizia sin dalla prima edizione – vuole sottolineare come anche nel comparto legno da costruzione siano in atto cambiamenti epocali governati dall’informatica e dalla robotizzazione che stanno radicalmente modificando gli scenari produttivi, il mercato, le modalità progettuali e costruttive. In particolare, il sempre più frequente ricorso ad ambienti di lavoro a controllo numerico sta prefigurando forti trasformazioni di molti step della filiera legno. Dal progetto, al cantiere, agli esiti costruttivi ed architettonici. Proprio nel settore della progettazione ed esecuzione dell’edilizia con il legno la fase 4.0 sta introducendo mentalità ed obiettivi da cui non si potrà prescindere fin d’ora e non è permessa l’attesa.”

Una nuova domanda di interconnessione

“A Legno&Edilizia sono presenti i principali produttori di macchine per la lavorazione a controllo numerico di elementi in legno da carpenteria, sui quali il nostro Paese è da sempre all’avanguardia, come CM Macchine, Essetre, Hundegger, SCM Group, Sarmax  – spiega Raul Barbieri direttore di Piemmeti Spa, società organizzatrice dell’evento – Questo indica l’attualità di questa manifestazione nel contribuire a leggere gli scenari nuovi per tutta la filiera legno. In particolare il cambio di paradigma illustrato dal professor Laner stimola una domanda di interconnessione sconosciuta nel progetto di edilizia.  Tutta la tradizione costruttiva dovrà per forza di cose evolvere.”

Formazione, dibattiti e i nuovi scenari del settore

“Le giornate convegnistiche e formative saranno strettamente connesse con la presentazione merceologica. – aggiunge il Presidente di Piemmeti Ado Rebuli. Essenze, strutture portanti, carpenteria, macchine e utensili, legno da lavoro e semilavorati, case prefabbricate in legno, sistemi di sicurezza, studi di progettazione e software, pareti in legno, pannelli e macchinari da segheria, e molto altro. Nella scorsa edizione i convegni hanno raccolto più di 1.300 iscritti. I seminari e le tavole rotonde saranno mirate ai nuovi ambiti di ricerca e sviluppo, all’aggiornamento professionale. Si prospetteranno nuovi scenari e figure di operatori e protagonisti di cui il nostro Paese è ricco”.

Legno&Edilizia, un’occasione da non mancare

Legno&Edilizia si annuncia per questo un buon motivo per avvicinare addetti ai lavori e utenti finali alle grandi opportunità offerte dal legno, e occasione per i costruttori tradizionali di convertirsi al legno come interessante opportunità di business. Un appuntamento da non mancare, dal 7 al 10 febbraio 2019 a Veronafiere.